LETTERE DAL MONDO





CALIFORNIA

 

Carissimi amici,
l'Amore di Dio ci sorprende sempre, per la sua gratuità, ampiezza e novità.
Sembra tanto semplice, eppure sono più di 2000 anni che generazioni di cristiani si susseguono, ma solo pochi arrivano a gustare e a vivere fino in fondo questa strabiliante "novità" e così essere fari di luce per l'intera umanità. Come sarà? Non è che, forse, ci lasciamo distrarre da tante cose secondarie e perdiamo di vista l'unico necessario? Non so voi, ma io mi ripeto spesso questo interrogativo, perché mi rendo conto quanto è facile scivolare verso la periferia e ritrovarsi sempre più distanti dal centro.
Un'altra domanda che mi faccio spesso e che mi aiuta a rimanere o a rimettermi sul giusto sentiero (quello "stretto" Mt 7:13-14) è: "Chi è al centro? Tu o Dio?" In questa scelta, nei sentimenti che stai provando, in quello che stai facendo… Chi è al centro? E' una domanda interessante, non vi pare?
Sì, cari amici, dobbiamo fare attenzione che il ritmo a volte frenetico delle nostre giornate, con tutte le "cose" di cui le riempiamo, non ci "rubi" le realtà più preziose della vita che sono le relazioni: con Dio, con gli altri, con la natura e… con noi stessi.

Quanto preghi?
Quando Madre Teresa incontrava qualche Vescovo o Sacerdote spesso gli chiedeva: "Quanto preghi? Non: quanta carità o quante opere di bene fai; ma: quanto tempo dedichi alla preghiera, cioè a lasciarti guardare e amare dal Padre celeste, a dialogare amorevolmente con Lui dal quale tutto riceviamo.
Mi fa bene domandarmi quanto tempo dedico all'ascolto, alla riflessione, all'accoglienza degli altri; quanto spazio faccio loro nel mio cuore, per poi offrirli tutti a Colui che solo salva… Sì, mi fa bene, perché a volte mi affanno per tante cose e perdo di vista l'unico necessario… Capita anche a voi?
Molte persone non sanno più trovare il tempo per i figli, per la famiglia o per nutrire la propria anima attraverso la preghiera, la riflessione sulla Parola di Dio, l'approfondimento di tematiche inerenti ai valori della nostra fede. Per cui mi chiedo: ma dove stiamo andando? Verso chi o cosa siamo attirati?… E' sempre attuale l'interrogativo che Dio pose all'uomo all'alba dei tempi: "Dove sei? Perché ti nascondi?" (cf. Gen 3, 8-9).
Forse perché , oggi, non sappiamo più distinguere tra ciò che ha valore duraturo e ciò che è effimero, tra ciò che ci allarga il cuore e lo sguardo e ciò che invece lo intorpidisce e lo restringe?

L'avanzata silenziosa del bene
E' vero: nella "società del benessere" che stiamo vivendo noi cristiani, l'indifferenza, l'egoismo, la violenza, il vuoto di valori e di senso sono dilaganti, ma non c'è solo questo! Basta guardare un po' meglio, un po' più in profondità e ci accorgiamo quanto bene fiorisce attorno a noi anche oggi. Quanta generosità, quanti sforzi per diffondere il vero, il bene e il bello proprio in mezzo alle "roccaforti" del potere del maligno si compiono ogni giorno nel mondo e nei modi più impensati!
Anche noi, nel nostro piccolo, possiamo vedere e gustare quest'avanzata silenziosa del bene pur in mezzo a tante difficoltà e contraddizioni. Per esempi, grazie agli aiuti di tanti amici, qui come in Italia, "poveri" economicamente, ma ricchi di fede e di umanità, abbiamo potuto sistemare la nostra casa in California e renderla accessibile per piccoli gruppi di persone desiderose di aprrofondire la propria fede e fare un cammino di spiritualità più profondo. Abbiamo potuto stampare qualche depliant sia in Inglese che in Spagnolo per diffondere la conoscenza della spiritualità di P. Kolbe e così coinvolgere molte più persone nel nostro ideale: avvicinare tutti all'Immacolata perché Ella li porti tutti a Cristo e quindi al Padre. Sì, quanti miracoli di fede avvengono ogni giorno sotto i nostri occhi! Scommetto che anche voi potete raccontarne tanti!
Cari amici, continuate a sostenerci, soprattutto con le vostre preghiere, perché noi, piccola goccia in questo territorio immenso (adesso siamo in cinque in comunità), possiamo, per grazia di Dio, essere un richiamo della Sorgente, a cui tutti possono attingere e trovare ristoro per il proprio spirito e nuova forza per il cammino.
Con tanto affetto e gioia,


Rossella Bignami
531 E MERCED AVE
WEST COVINA, CA 91790
U.S.A.