LETTERE DAL MONDO

 

CINA

Pasqua del Signore 2005
Carissimi amici,
ogni tanto vi arriva la mia lettera dalla lontana Cina; questa volta è per portarvi il felice augurio di Buona Pasqua di resurrezione. E' un messaggio importantissimo soprattutto in questa epoca dove il mondo è come un gran supermercato dove si può trovare più del necessario dandoci la sensazione che, con il benessere, il potere, la scienza e la tecnologia possiamo raggiungere l'autonomia completa, magari, anche da Dio! Capita così che talvolta ci si sovraccarica di cose e attività che producono in noi un senso di pesantezza, insoddisfazione e uno stato di malessere che facilmente genera, nei nostri rapporti e con le persone e la natura che ci circonda, una situazione che non va: il male. Nel mondo c'è il male. Se non ci fosse sarebbe andata meglio anche a Gesù che fu coinvolto al punto da finire in croce! Lui però sa bene che il benessere e il potere umano sono come un soffio. C'è solo una cosa che merita l'impegno di tutte le nostre energie: amare il Padre, fare la sua volontà e amare il prossimo, anche quando ti diventa nemico, fastidioso e ti toglie la vita. Solo l'amore completo "è vero amore" e "dà la vita" e la resurrezione.


Le difficoltà del donarsi agli altri
Il missionario conosce bene che il donarsi agli altri comporta difficoltà, Nel mio caso, come sapete, è ad esempio lo stare in un ambiente dove la "religione è protetta" dai governanti del Paese e soffre ancora pesanti limitazioni, Per questo io, come straniero, non posso svolgere l'attività pastorale di sacerdote e, non vi nascondo, che ogni tanto c'è anche chi mi denuncia di essere missionario (meno male che c'è qualcuno che se ne accorge!). Non c'è da scoraggiarsi, perché alla fine arriva la grazia di Dio che è più potente di ogni nostro programma Per esempio, due settimane fa quattro delle nostre direttrici (e va notato che non sono neppure cattoliche) sono andate a difendermi dal delitto di essere missionario e hanno vinto la causa. Dio agisce bene anche con i non cristiani, a Lui nulla è impossibile.
Mi è pure capitato che un anziano di quasi 80 anni e cristiano mi ha fatto una simile denuncia. Pensate un po' che, proprio lui, per circa cinque anni, mi ha fatto pressione perché voleva vedere, prima di morire, il suo figlio disabile mentale in una bella casa famiglia e capace di andare in un laboratorio protetto. Abbiamo sognato e lavorato sodo per anni, insieme. Ho pure impegnato molte delle vostre donazioni e fatto attività qui a Canton per poter avviare questa nuova casa per disabili vicino a casa sua. Alla fine sapete cosa mi è successo qualche settimana fa? Una bella denuncia e il divieto di realizzare questo progetto. Alla fine di questa storia però, posso dirvi con gioia che due direttrici dell'Huiling hanno ripreso il buon nonnetto e i governanti locali, e li hanno fatti ragionare un po' sul vero bene delle persone più svantaggiate. Così ci hanno dato il documento di registrazioone come ONLUS in una sola settimana (miracolo: di solito ci vogliono - se si hanno buone relazioni - da 1 a 3 mesi). Tutto questo avviene perché anche i miei compagni di lavoro sono stati "contagiati" da un forte spirito di carità, dalla capacità di perdonare e superare quelle debolezze umane che producono male nella nostra vita.
Carissimi amici, quando la croce si fa pesante è il momento di grazia più importante in cui si può rivelare la forza dell'amore pieno. Questo momento di grazia è l'occasione in cui l'uomo può aderire a Dio fino a conoscerlo nel suo intervento di salvezza e di risurrezione... ed è Pasqua!
Alla luce di questi fatti antichi e nuovi, auguro a tutti voi una grande fiducia in Dio salvatore e la gioia di cantare a Pasqua l'alleluia, viva il Signore, che dà salvezza, vita nuova e risurrezione.
Fraternamente,


p. Fernando Cagnin
Pime House, Lot 333
No 843, Clear Water Bay Road
NEW TERRITORIES